Yahoo Web Search

  1. Lingua italiana - Wikipedia

    it.wikipedia.org › wiki › Lingua_italiana

    Lingua francoprovenzale Lingua occitana Lingue gallo-italiche Lingua veneta Dialetto sudtirolese Lingua friulana e lingua ladina Lingua slovena Dialetto toscano Dialetti italiani mediani Dialetti italiani meridionali Lingua siciliana Lingua sarda Lingua corsa In Italia pressoché tutti gli idiomi parlati insieme all'italiano, con esclusione delle dodici minoranze linguistiche riconosciute dall ...

    • 68 milioni, di cui circa 64,8 madrelingua e 3,1 non madrelingua (Ethnologue, 2021)
    • SVO flessiva - accusativa (ordine semilibero)
  2. Italian language - Wikipedia

    en.wikipedia.org › wiki › Lingua_italiana

    e. Italian ( italiano [itaˈljaːno] ( listen) or lingua italiana [ˈliŋɡwa itaˈljaːna]) is a Romance language of the Indo-European language family. Italian is, by most measures and together with Sardinian, the closest language to Latin, from which it descends via Vulgar Latin. Italian is an official language in Italy, Switzerland (where it ...

  3. Língua italiana – Wikipédia, a enciclopédia livre

    pt.wikipedia.org › wiki › Língua_italiana
    • História
    • Distribuição Geográfica
    • OS Dialetos
    • Gramática
    • Bibliografia
    • Ligações Externas

    A língua italiana atual deriva em grande parte do latim vulgar. Inicialmente, existiam dois tipos de latim falados até à Idade Média: o latim clássico falado pelos romanos mais cultos e influentes ou pelos moradores da área original de Roma, mais complexo, e o latim vulgar, que era falado pelos soldados romanos e pelos povos dominados por estes.[carece de fontes?] Uma vez que os soldados se mantinham por determinados períodos de tempo nos locais ocupados, eram, de certa forma, encarregados em impor a língua latina aos colonos, pelo que, a variante de latim vulgar se tornou a mais falada em toda a extensão do vasto Império Romano.[10] Com a ocorrência de misturas de dialetos locais com o latim formaram-se várias das línguas atuais, tais como o português, o espanhol, o francês, o romeno e muito da essência do inglês.[carece de fontes?] No século XIX, com a unificação dos pequenos estados da península Itálica cuja ligação comum era, basicamente, a língua, promulgou-se o italiano como l...

    O italiano é língua oficial na Itália e em San Marino, e uma das línguas oficiais da Suíça. Também é a segunda língua oficial do Vaticano e em algumas áreas da Ístria, na Eslovênia e Croácia, como uma minoria italiana. Também é constantemente falado na Córsega e em Nice, antigas possessões italianas, além da Albânia. É falado em certas partes da África, que incluem a Etiópia, Líbia, Tunísia e Eritreia. É constantemente usado por comunidades italianas vivendo no Luxemburgo, na Alemanha, Bélgica, nos Estados Unidos, no Canadá, na Venezuela, no Brasil, Uruguai, na Argentina e Austrália. A presença de italianos é marcante em toda a América Latina. Neste caso, a presença da língua italiana, na maior parte dialetos nortenhos, é abundante no Brasil, Argentina e Uruguai. Nesses países, o espanhol e o português foram influenciados pelo italiano, particularmente em algumas regiões: Rio Grande do Sul, Paraná, São Paulo, Santa Catarina, Córdoba, Buenos Aires, Chipilo, etc.[carece de fontes?]

    Ao lado do italiano, diversos dialetos ainda são falados pela população italiana. Porém, pesquisas mostram que, ano após ano, o uso exclusivo do italiano vem crescendo, enquanto que o uso da fala dialetal vai perdendo espaço. Em pesquisa de 2006, declararam falar exclusivamente ou prevalentemente o italiano: em família, 45,5% dos entrevistados, com amigos 48,9% e com estranhos 72,8%. Nota-se, portanto, que o dialeto é ainda bastante forte entre pessoas que têm maior grau de intimidade (familiares e amigos), enquanto o italiano prevalece nas relações com estranhos.[carece de fontes?] O uso do dialeto difere em relação às principais variáveis ​​sociais: idade, escolaridade, sexo (este menos influente). Quem usa mais os dialetos são os idosos, os iletrados e os homens, principalmente entre amigos e familiares e pouco com desconhecidos. Também há notável variação regional: na região Noroeste da Itália, assim como na região central, o dialeto é pouco usado. Por outro lado, seu uso é mais...

    Como em português, os substantivositalianos declinam-se em função de gênero (feminino e masculino) e número (singular e plural). A língua italiana possui três conjugações verbais.[20] 1. 1ª - verbos que terminam em -are; 2. 2ª - verbos que terminam em -ere; 3. 3ª - verbos que terminam em -ire; Vários linguistas e gramáticos evidenciam quatro ou cinco conjugações na língua italiana, assim querendo diferenciar na segunda os verbos com infinitivo rizotônico (prèndere, stèndere, vòlgere) dos verbos com infinitivo arrizotônicos (vedére, sapére, temére) e evidenciar na terceira a presença de verbos incoativos com interfixo -isc- no presente do indicativo e do subjuntivo e no imperativo.[carece de fontes?] Os verbos podem ser postos em quatro modos pessoais (indicativo, conjuntivo, condicional e imperativo) e três modos impessoais (infinitivo, gerúndio, e particípio).

    Berloco, Fabrizio (2018). The Big Book of Italian Verbs: 900 Fully Conjugated Verbs in All Tenses. With IPA Transcription, 2nd Edition. [S.l.]: Lengu. ISBN 978-8894034813

  4. Lingua Italiana - Vicipaedia

    la.wikipedia.org › wiki › Lingua_Italiana
    • Morphologia
    • Textus Exemplaris
    • Numeri
    • de Historia
    • Nexus Interni
    • Bibliographia
    • Nexus Externi

    Grammaticalinguae Italianae Latinam originem monstrat magna similitudine. Nonnullis partibus tamen grammatica Italiana a grammatica Latina differtur.

    La Toscana La Toscana è una regione situata nel centro d'Italia. Questa regione, e specialmente la città di Firenze, ha una posizione centrale geograficamente e culturalmente. Molti grandi personaggi della cultura italiana sono toscani: Dante Alighieri, Leonardo da Vinci, Michelangelo e Galileo Galilei, vissuti nel 1200 - 1500. Fra i toscani celebri nel 2000 ci sono: Andrea Bocelli, cantante, e Roberto Benigni, premio Oscar per il film "La vita è bella". La cucina toscana è semplice e genuina. Una delle specialità è la fiorentina, una grande bistecca di 700 - 800 grammi. Con uno dei vini eccellenti della regione, il Chianti per esempio, è un pasto ideale. 1. Ex libro Prego 1, a Britta Mangili et Serena Prina. Sanoma Utbildning, Suecia, editio prima, februarius2006.

    uno- unus
    due- duo
    tre- tres
    quattro- quattuor

    Italiana ex sermone vulgari latino venit, quo Italianitempore Romanorum usi sunt. Per saecula sequentia lingua latina in linguam italianam mutata est. Sermo cotidianus vel vulgaris hodie cognoscitus est inscriptionibus (praecipue privatis) et libris qui vulgarem sermonem imitant, ut comediae. Sermo romanicusautem non habemus ante aetatem medievalem.

    Italian Phrasebook and Dictionary. 2012. Ed. 5a. Lonely Planet Publications.
    Kinder, J. 2008. CLIC: Cultura e Lingua d'Italia in CD-ROM / Culture and Language of Italy on CD-ROM. Novarae: Interlinea. ISBN 978-88-8212-637-7.
    Mangili, Britta, et Serena Prina. 2006. Prego 1.Suecia: Sanoma Utbildning.
    Morgana, S. 2003. Capitoli di Storia Linguistica Italiana. Mediolani: LED Edizioni Universitarie. ISBN 88-7916-211-X.
    • [ ˌitaˈljaːno ]
    • 1 it, 2 ita, 3 ita
  5. People also ask

    Qual è la diffusione dell'italiano come lingua parlata?

    Qual è la storia della lingua italiana?

    Dove è ufficiale l'italiano?

    Qual è il sistema di scrittura della lingua italiana?

  6. Lingua taliana - Wikipedia

    co.wikipedia.org › wiki › Lingua_italiana
    • Urighjne
    • Influenze Linguistiche
    • Presenza in U Mondu
    • Funetica
    • Alfabetu
    • Dialetti Taliani
    • Premii Nobel Per A Letteratura Di Lingua Italiana
    • Note
    • Cullegamenti Esterni

    lu talianu mudernu trae urighjne da u latinu e, cume e altre lingue romanze, pruviene da u latinu volgare(parlatu da u populu, volgu) micca da u latinu illustre, chì fu a lingua usata da i letterati di l'epoca. A lingua latina veniva parlata da a pupolazione di i Latini è apparteneva à l'anticu gruppu italicu di e lingue indu-europee (così cume l'Oscu, u Sabellicu, u Sanniticu, l'Umbru).E inflessioni dialettali di a lingua italiana hanu radichi pure in quelle antiche lingue; cume in u l'Etruscu, da u quale a stessa lingua latina fu in parte influenzata. Mentre a lingua latina letteraria rimase cristallizzata, in u corsu di i seculi a lingua parlata da a plebe si trasfurmò, divenendu sempre più simile à i vari idiomi italiani attuali (e à e altre lingue romanze in u mondu romanu fori di a penisula), adattandosi à i diversi accenti lucali è subendu influenze diverse in e varie reghjoni d'Europa. Scumparveru cusì i casi nacqueru l'articuli: u numerale unus, per esempiu, significava pur...

    Ghjenesi è latinismi

    Prima di l'avventu di l'imperu romanu, hè l'umbru prima l'etruscu poi à esse parlatu in tuscana è in u Laziu settentrionale ("Tuscia"). Se a lingua etrusca hè stata cancellata in u corsu di qualche seculu da l'avventu di u latinu, Dopu à a cunquista romana, a so influenza pò esse fermata in u sostratu di u tuscanu, ma a questione hè ampiamente dibattuta. U latinu volgare divenne ben prestu a lingua parlata in Italia in gran parte d'Europa. Data a durata a qualità di a duminazione romana annan...

    Grechismi

    In u corsu di i seculi u talianu ha accoltu numerosi prestiti è calchi linguistichi da altre lingue è culture, cume u mondu grecu, da cui derivighjanu parechji termini scientifichi è relighjosi, questi ultimi duvuti à a diffusione di a Vulgata (la traduzione di a Bibbia da a versione in grecu detta Septuaghjnta, da duvi parabola, angelo, chiesa, martire etc.); da i bizantini derivighja lessicu marinarescu (galea, gondola, molo, argano) o botanicu (basilico, bambagia);

    Ebraismi

    Dall'Ebraicu derivanu parole usate in i riti cristiani cume sabato, osanna, alleluia, pasqua è altre cume manna.

    Lingua ufficiale

    U talianu hè lingua ufficiale in Italia, è San Marinu, in Città di u Vaticanu (insieme à u latinu) pè a Chjesa Catolica, in Svizzera (insieme à tedescu, francese è romanciu), in tre cumuni di a Slovenia è in a Reghjone istriana (Croazia). In Italia a pruposta di leghje custituziunale approvata da a Camera u 28 marzu 2007 (duvrà esse approvata da u Senatu è in quantu modifica custituziunale necessita di doppia deliberazione da parte di ogni ramu di u Parlamentu) prevede a modifica di l'art. 12...

    Diffusione à di là da i Paesi ufficialmente italufoni

    U talianu hè spartu pure à Malta, ove hè parlatu è cumpresu da a maghjor parte di a pupolazione grazie à i prugrammi televisivi è l'insegnamentu sculasticu universitariu. In queste isole u talianu fu lingua ufficiale inseme à l'inglese finu à u 1934, annu in cui fu sustituitu da u maltese. Tuttavia, à u ghjornu d'oghje ùn gode di alcun ricunoscimentu ufficiale è ùn viene utilizzatu da a pupolazione maltese se ùn in ambitu turisticu è cummerciale cù l'italofoni. Hè ancora parlatu, inseme à e v...

    cunsistenza di a cullettività italufona in u mondu

    A pupolazione italofona in u mondu duvria aghjr si in turnu i 65 milioni di persone, di cui 56 milioni di madrelingua italiana (Da i 59,5 milioni di residenti in Italia, vannu difatti detratti l'oltre 3 milioni di stranghjeri regularmente reghjstrati) cui se ne aghjunghjrianu altri 7 milioni sp si per u mondo. Secundu fonti diplomatiche italiane (novembre 2004) u numeru cumplessivu di l italofoni in u mondu si situeria trà i 70 milioni (definiti cume parlanti) i 120 milioni (indicati cume bac...

    A lingua italiana hè caratterizzata da una prununcia particularmente chjara scandita, differenza di altre lingue (cume l'inglese). Oltre a so gradevolezza a so cantabilità, certi studi hanu dimustratu chì hè a lingua più chjara da sente in casu di disturbi telefonichi o in ambienti rumurosi.

    Ufficialmente, a lingua italiana ha un alfabetu di 26 lettere, ovveru equivalente quellu inglese. Questu nunostante, u talianu utilizzeghja principalmente 21 lett di l'alfabetu latinu. In effetti 'k', 'j', 'w', 'x', 'y' esistenu solu in parole d'orighjne stranghjera, dialettali di usu cumune ("jella"), toponimi (Jesi, Jesolu), certi cugnomi cume U Jacunu o cume varianti grafiche di scrittura (ad es. in Pirandellu ghjoja invece di gioia). Esistenu accenti grafichi annant' e vocali: in particulare quellu acuto (´) solu annant' a e (raramente annant' a o annant' a a; una grafia ricercata i esighjria pure su i u da u mumentu chì sò sempre "vocali chjuse") quellu grave (`) su tutte e altre. L'accentu circunflessu (^) serve per indic a cuntrazione di due vocali, in particul due /i/. Si hè soliti indicà u suprattuttu in i (pochi) casi in cui vi pussa esse ambiguità di tipu umograficu. Per esempiu a parola "geni" pò riferì si sia à di e menti brillanti (al singulare: "genio") sia i nostri c...

    In Italia tutte e lingue romanze parlate insieme l'italianu, ma diverse rispettu u talianu modellu, sò chjamate "dialetti italiani". parechji dialetti sò lingue tutti l'effetti, hè impurtante distingu trà dialetti d'Italia (uvveru parlate linguisticamente distinte da l'italianu, ma ùn ufficialmente ricunosciute cume lingue) dialetti di l'italiano (uvveru varianti di a lingua-modellu). U primu gruppu include lingue chì sò ricunosciute da a cumunità linguistica internazionale ma ùn dallu Statu italianu, cume u piemontese, u napoletanu, u sicilianu, u venetu, u lombardu e rispettive varianti reghjonali. U secundu gruppu invece include tutte e varianti di u talianu modellu, spessu chjamate cù l'appellativu di "italianu pupolare", e quali si distingonu almenu su due dimensioni, ovveru quella ghjografica quella suciale .A distinzione trà lingue dialetti hè stata talvolta utilizzata da i studiosi (cume Francescu Bruni) per discern trà a lingua chì custituiva a koinèitaliana, quelle chì han...

    ↑ u cunsole ghjnerale Ernestu Massimu Bellelli raccunta a furza di u talianu in Brasilesu www.newsitaliapress.it.
    ↑ Situazione di u talianu Malta.(documentu .pdf)
    ↑ Italiani in u Principatu di Monacu.
    Situ di l'Accademia di a Crusca
    ITALIAN: languaghje of Italy, da Ethnulogue
    II° Rapportu Italiani in u mondu 2007 di a fondazione Migrantes, da www.migrantes.it
    Situ di u cumitatu Naziunale di Difesa di e Lingue di e Culture, chì si move favore di a difesa di a lingua italiana (e di e altre lingue cumunitarie) in u l'Europa Unita
    • italianu
    • madrilingua: 65 milioni circa (totale 150 milioni)
    • 11-19
    • SVO
  7. Storia della lingua italiana - Wikipedia

    it.wikipedia.org › wiki › Storia_della_lingua_italiana
    • L'eredità Latina
    • La Lingua Parlata Fino Al Mille
    • Dal Mille Al Rinascimento
    • Dal Cinquecento all'Ottocento
    • Dal Risorgimento A Oggi
    • Bibliografia
    • Approfondimenti
    • Collegamenti Esterni

    L'italiano è una lingua romanza, cioè una lingua derivata dal latino, appartenente alla famiglia delle lingue indoeuropee. L'indoeuropeo è una lingua virtuale: essa cioè non è storicamente verificata, ma è stata ricostruita retrospettivamente a partire da diverse lingue, sia moderne sia antiche. Si immagina che un gruppo di tribù, dislocate tra Europa e Asia tra il IV e il III millennio a.C.e parlanti dialetti affini, si sia sparso attraverso diverse migrazioni, assorbendo le parlate dei popoli conquistati. Verso la fine del II millennio a.C., una delle popolazioni indoeuropee, che parlava il dialetto destinato a diventare la lingua latina, si installò nella penisola italiana. Secondo l'idea tradizionale, quindi, in età classica il latino si impose sulle lingue delle popolazioni con cui i Romani si imbatterono nella penisola italiana. Se tra il III e il II secolo a.C. la penisola italiana è ancora costellata da diverse parlate, al tempo di Augusto esse sono ridotte a "vernacoli di s...

    Al termine dell'età classica sicuramente il latino parlato aveva un ruolo importante in penisola. Tale idioma era parlato sicuramente dagli abitanti di Roma e del Lazio, più quelli delle aree popolate direttamente da romani. La forma esatta di questa lingua e la sua vicinanza al latino scritto non sono però facili da accertare. Tra gli studiosi recenti, József Herman ipotizza che ancora per tutto il VI secolo gli abitanti dell'area europea dominata da Roma, e a maggior ragione gli italici, parlassero (o "credessero di parlare") latino. Dai documenti scritti non si ricavano però testimonianze esplicite. In questo contesto si inseriscono le invasioni barbariche, con l'insediamento di diverse popolazioni germaniche nella penisola. Al di là dell'ingresso nelle lingue italiche di qualche centinaio di parole germaniche, però, la presenza dei barbari non sembra aver lasciato tracce linguistiche dirette; le loro lingue scomparvero comunque entro il Mille, lasciando poche testimonianze scrit...

    A partire dall'anno Mille i documenti cominciano a fornire testimonianze di lingua parlata: in numero ridotto fino al Duecento, e poi con una documentazione abbondantissima. San Francesco d'Assisi (1181-1226) fu uno dei primi autori a lasciare testi poetici basati in buona parte sulla sua lingua madre (il volgare umbro), componendo il breve Cantico delle creature: Agli ultimi anni del Duecento risale il Novellino, raccolta anonima di novelle toscane limpida testimonianza di quanto, fuori dall'ambito poetico, il volgare fiorentino fosse ormai simile alla lingua italiana moderna. Ecco come viene descritto l'incontro di Narcisocon l'immagine di se stesso: La poesia di Dante Alighieri e di Francesco Petrarca dettò le regole che l'intera produzione letteraria poetica avrebbe dovuto seguire da quel momento: l'uso del volgare, pur con tutte le differenze che intercorrono dalla lingua parlata all'artificiosità della composizione poetica. Giovanni Boccaccio, grandioso prosatore fiorentino vi...

    Nel Cinquecento, grazie soprattutto all'influente azione di Pietro Bembo, il fiorentino trecentesco di Petrarca e di Boccaccio diventa il modello linguistico più importante per i letterati italiani. A fine Cinquecento esiste ormai un modello comune e unitario per la lingua scritta, coincidente in sostanza con l'italiano moderno. Lo schema dei rapporti tra le lingue che si forma in questo periodo rimarrà stabile per più di tre secoli: italiano unitario per l'uso scritto e per alcune situazioni eccezionali; parlate locali (definite "dialetti") per la comunicazione quotidiana anche delle persone colte.[senza fonte] Il parlato ha ormai una forma poco distinguibile dalla lingua di oggi, come dimostra questo dialogo riportato da Barra, uno dei personaggi del Candelaio di Giordano Bruno: Se per tutto il Settecento e l'Ottocento la lingua di prestigio è il francese, tanto da portare l'uso di vocaboli d'Oltralpe per la gran parte degli oggetti di arredamento e abbigliamento, l'influenza nei...

    La diffusione dell'italiano letterario come lingua parlata è un fenomeno relativamente recente. Nella sua Storia linguistica dell'Italia unita (1963) Tullio De Mauro ha stimato che al momento dell'unificazione solo il 2,5% degli abitanti d'Italia potesse essere definito "italofono". In mancanza di rilevazioni dirette, le stime di De Mauro si fondano solo su evidenze indirette (in particolare il livello di alfabetizzazione, su cui esistono dati abbastanza affidabili) e sono state quindi molto dibattute. Secondo la stima di Arrigo Castellani, invece, nel 1861 la percentuale di persone in grado di parlare in italiano era di almeno il 10% (2.200.000 circa), di cui la gran parte era rappresentata dai toscani, considerati italofoni per “diritto di nascita”; 435.000 erano invece gli “italofoni per cultura” cioè quelli che avevano appreso la lingua grazie allo studio scolastico. A costoro andavano tuttavia aggiunti anche gli abitanti di Roma e degli altri centri dell’Italia mediana in cui s...

    Luca Serianni e Giuseppe Antonelli, Manuale di linguistica italiana. Storia, attualità, grammatica, Milano-Torino, Pearson Italia-Bruno Mondadori, 2011, ISBN 978-88-6159-474-6.
    Claudio Marazzini, Breve storia della lingua italiana, ed. il Mulino, 2004, Bologna, ISBN 88-15-09438-5

    Questi volumi non sono stati utilizzati nella redazione della voce, ma costituiscono un'utile lettura

  8. Italofonia - Wikipedia

    it.wikipedia.org › wiki › Lingua_italiana_nel_mondo
    • Italofonia Non Ufficiale
    • Stime Numeriche Dell'italofonia
    • Diffusione dell'italiano in Europa
    • Diffusione dell'italiano Nel Resto Del Mondo
    • Voci Correlate

    L'italiano ha una diffusione significativa in diversi paesi in cui non è lingua ufficiale: è la quarta lingua straniera più studiata e l'ottava più usata dagli utenti di Facebook. Questa diffusione è legata a vicende storiche di vario genere: 1. annessione ad altri paesi e influenza storica: perdita di territori con intense relazioni politiche e commerciali con la penisola italiana e in cui la popolazione faceva, in varie epoche, storicamente riferimento all'italiano (Nizzardo, Corsica, Istria, Dalmazia, ecc.). 2. diffusione per emigrazione: l'italiano è stato diffuso dagli emigranti italiani delle diverse epoche, o appreso dai loro discendenti che lo hanno affiancato o sostituito ai rispettivi dialetti. 3. presenza coloniale: la lingua italiana si è diffusa attraverso la colonizzazione italiana, sia con il suo apprendimento da parte dei nativi che con l'arrivo dei coloni italiani. 4. studio come seconda linguada parte di cittadini stranieri, residenti all'esterno o all'interno dei...

    Come per la maggior parte delle lingue, anche per l'italiano mancano censimenti attuati periodicamente da una o poche istituzioni a livello globale. Per avere una idea del numero complessivo di italofoni a livello globale, si può ricorrere a metodi differenti.

    Secondo un sondaggio dell'Unione europea a 15, relativo al 2001, l'italiano è al secondo posto per numero di parlanti madrelingue in ambito comunitario (16%), dopo il tedesco (24%) e accanto a francese e inglese, ma è quarta (18%) per numero di parlanti totale (madrelingua e non). Il sondaggio statistico Eurobarometro, condotto dalla Commissione europea su un campione di cittadini dei 25 stati dell'Unione, ha confermato nel 2006 la seconda posizione dell'italiano quanto a numero di madrelingua comunitari, preceduta solo dal tedesco (18%), a pari merito con l'inglese (13%), e davanti al francese (12%). Lo stesso Eurobarometro colloca l'italiano al sesto posto fra gli idiomi più parlati come L2 (3%), corrispondente a 14 milioni di persone, e preceduto da inglese (38%), francese (14%), tedesco (14%), spagnolo (6%) e russo (6%). L'italiano risulta parlato come seconda lingua a Malta dal 61% della popolazione, in Slovenia dal 15%, in Croazia dal 14%, in Austria dall'11%, in Romania dall'...

    Argentina

    Firmato per la prima volta nel 1997, e rinnovato nel 2010, l'accordo di cooperazione tra le autorità cittadine di Buenos Aires e il Consolato d'Italia della capitale garantisce l'insegnamento dell'italiano come lingua curricolare in 62 scuole della metropoli. I corsi sono attualmente frequentati da oltre 7.500 studenti, della cui istruzione si occupa la locale Società Dante Alighieri, ente esecutore dell'accordo. Secondo le stime di Ethnologue ci sarebbero in Argentina 1.500.000 italofoni, ch...

    Australia

    In Australia, il censimento del 2006 colloca l'italiano al secondo posto (dopo l'inglese) tra le lingue più parlate in casa, con 316.893 parlanti (nel 2001 erano 353.605 gli Italo-australiani che parlavano italiano a casa, l'1,9% della popolazione).Gli italo-australiani secondo il censimento del 2006 sono il quarto gruppo etnico australiano (con 850.000 persone, dei quali 199.124 sono emigrati della prima generazione) dopo inglesi, scozzesi e irlandesi.

    Brasile

    Il Brasile è la nazione, al di fuori dell'Italia, con il più alto numero di abitanti di origine italiana: lo è più del 18% sul totale dei brasiliani, ovvero quasi 33 milioni di italo-brasiliani. Tuttavia si stima che solo un quinto siano italofoni, o conoscano parzialmente l'italiano e/o uno dei dialetti parlati in Italia. Gli Stati del Brasile con la più alta presenza di Italo-brasilianisono: 1. San Paoloè lo stato con la più alta concentrazione di italo-brasiliani 2. Rio Grande do Sul 3. Sa...

  9. Wikipedia in italiano - Wikipedia

    it.wikipedia.org › wiki › Wikipedia_in_italiano
    • Storia
    • Cronologia recente
    • Statistiche
    • Riconoscimenti
    • Pubblicazione Su Altri Media
    • Caratteristiche
    • Studi E Ricerche Su Wikipedia in Italiano
    • Bibliografia
    • Voci Correlate
    • Altri Progetti

    L'idea di sviluppare edizioni in lingue diverse dall'inglese è da ricondurre a Jimmy Wales, che la propose nel marzo del 2001. Le prime di queste, tra le quali quella in lingua italiana, furono aggiunte nel maggio dello stesso anno; inizialmente l'indirizzo era italian.wikipedia.com, mentre la notazione ISO 639, it.wikipedia.com, fu attivata alcuni giorni dopo. Successivamente, il sito di Wikipedia migrò dal dominio wikipedia.com a wikipedia.org. Le prime pagine erano semplicemente una copia, ancora in lingua inglese, delle pagine già esistenti su Wikipedia. Solo dall'11 giugno 2001si cominciò ad operare effettivamente sulle voci. Una delle prime pagine modificate fu quella che sollecitava ad aiutare Nupedia con traduzioni e modifiche. I primi lemmi furono dedicati alla comunicazione, a Dante Alighieri, a Petrarca, a Manzoni e ad altri scrittori. Per lungo tempo la lista delle voci restò ferma sui venti-trenta titoli, senza che se ne aggiungessero di nuovi, ma con qualche sparsa mod...

    12 marzo 2012– supera 900 000 voci ed è la quinta edizione per numero di voci
    23 gennaio 2013– supera 1 000 000 di voci
    19 giugno 2013 – viene superata dall'edizione in svedesee diventa la sesta edizione per numero di voci
    6 agosto 2014 – viene superata dall'edizione in russoe diventa la settima edizione per numero di voci

    Al 20 luglio 2021 l'edizione di Wikipedia in italiano conta 1 705 967 voci (con una crescita di più di 5 000 voci al mese), 7 150 852 pagine, 2 146 072 utenti registrati di cui 7 637 attivi, 114 amministratori e una "profondità" (depth)di 173. È l'ottava Wikipedia per numero di voci ma, come "profondità", è la 7ª fra quelle con più di 1 000 000 voci (a marzo 2021).

    Nel corso del tempo it.wiki si è guadagnata numerosi riconoscimentie citazioni da parte di giornali famosi e da parte di numerosissimi siti e applicazioni internet, soprattutto per voci di qualità, per la grafica e per la diffusione assai semplice dell'informazione. Wikipedia in italiano ha ricevuto tre riconoscimenti nell'ambito del Premio WWW, organizzato da Il Sole 24 Ore; nell'edizione 2005 due premi, come miglior sito nella categoria Istruzione e Lavoro il premio speciale Internet Educational assegnato in collaborazione con il Ministero per l'Innovazione e le Tecnologie; nell'edizione del 2007 nella categoria Portali, siti di informazione & community. Nel 2009 l'edizione in italiano di Wikipedia fu insignita del Premiolino, il più antico e prestigioso premio giornalistico italiano, «per aver messo a disposizione di tutti una grande enciclopedia aperta, democratica, incessantemente perfezionata in tempo reale (come dimostra ad esempio la scheda di Giorgio Napolitano rifinita dal...

    Dall'edizione italiana di Wikipedia è stata tratta una prima e unica versione su DVD, pubblicata nel settembre del 2007 per sistemi operativi Microsoft Windows e macOS, che conteneva 300 000 voci. Il DVD è stato sviluppato da Mediaport e distribuito dall'editore EXA Media col marchio di Wikipedia concesso in licenza da Wikimedia Italia per conto della Wikimedia Foundation (sua detentrice). Per ogni copia venduta sono stati corrisposti 0,50 € a Wikimedia Italia e altrettanti a Wikimedia Foundation; l'editore dichiara di avere venduto 42 000 copie.Successivamente non sono più state realizzate altre versioni su DVD o supporto removibile. Wikipedia in italiano è stata disponibile, dalla metà del 2006 al 2013, in una versione online per telefoni cellulari e PDA accessibile tramite WAP, con il nome di Wapedia. Sono invece attualmente disponibili una versione mobile del sito (it.m.wikipedia.org) e un'app per Android e iOS. È possibile accedere ai contenuti di Wikipedia offline usando Kiwix.

    Alcune caratteristiche relative ai meccanismi decisionali dell'edizione italiana possono differire dalle altre edizioni. 1. A differenza delle versioni in lingua inglese, francese e tedesca, non esiste un comitato di arbitraggio. 2. Gli amministratori (che al 20 luglio 2021 sono 113) vengono eletti tramite votazione; affinché l'elezione sia considerata valida, il candidato deve essere in possesso di determinati requisiti. Inoltre, è richiesto il superamento di un doppio quorum: il primo riguarda il numero minimo di voti favorevoli (ricalcolato a ogni elezione); il secondo richiede che i voti favorevoli siano almeno i 4/5 (80%) dei voti complessivi. Un meccanismo analogo è previsto anche per l'elezione di burocrati e check user. 3. Gli amministratori sono sottoposti a riconferma dopo un anno dalla loro elezione o dalla loro ultima procedura di riconferma. La modalità utilizzata è quella del silenzio-assensoper la durata di una settimana. Qualora 15 utenti qualificati si esprimano per...

    Esiste una vasta bibliografia scientifica sul "fenomeno Wikipedia" e in particolare sulla Wikipedia in inglese, vedi voce "en:Academic studies of Wikipedia". Sulla Wikipedia in italiano sono disponibili: 1. Sara Monaci, La produzione di contenuti di qualità in un’organizzazione on line per la gestione collettiva delle conoscenze: il caso it.wikipedia.org (abstract), in Quaderni di sociologia, LIII, n. 51/200, Torino, Rosenberg & Sellier, 2009, pp. 111-128. URL consultato il 21 giugno 2014. 2. (EN) Sara Monaci, Quality assessment process in Wikipedia’s Vetrina: the role of the community’s policies and rules, in Observatorio, vol. 3, n. 1, 2009, pp. 148-161. URL consultato il 21 giugno 2014. 3. Miguel Gotor, L'isola di Wikipedia. Una fonte elettronica, in Sergio Luzzatto (a cura di), Prima lezione di metodo storico, Roma-Bari, Laterza, 2010, ISBN 978-88-581-2260-0. 4. Elvis Mazzoni; Roberto Reggi, Effetto Lucifero Su Wikipedia. Collaborazione e conflitto nella costruzione del sapere c...

    Cristina Ortolani, Wikipedia. L'enciclopedia sul Web, IALweb, 2007. ISBN 88-89563-22-2
    Luciano Paccagnella, Open access. Conoscenza aperta e società dell'informazione, Il Mulino, 2010. ISBN 978-88-15-13670-1
    Utente:Gianfranco, Qualche nota sulla nascita di it.wiki, Wikipedia in inglese, 7 settembre 2005. URL consultato il 10 maggio 2008. In questo testo la storia di it.wiki è in parte tratta dalla test...
    Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su Wikipedia in italiano
    Wikinotizie contiene l'articolo Wikipedia chiusa per protesta contro il DDL Intercettazioni, 4 ottobre 2011
    Wikinotizie contiene l'articolo Wikipedia in italiano raggiunge il milione di voci, 22 gennaio 2013
  10. Wikipedia, l'enciclopedia libera

    it.wikipedia.org › wiki › Pagina_principale

    La comunità di Wikipedia in lingua italiana è composta da 2 148 544 utenti registrati, dei quali 7 542 hanno contribuito con almeno una modifica nell'ultimo mese e 113 hanno funzioni di servizio. Gli utenti costituiscono una comunità collaborativa, in cui tutti i membri, grazie anche ai progetti tematici e ai rispettivi luoghi di discussione ...

  11. People also search for