Yahoo Web Search

  1. Švitrigaila - Wikipedia

    en.wikipedia.org › wiki › Švitrigaila

    From Wikipedia, the free encyclopedia Švitrigaila (before 1370 – 10 February 1452; sometimes spelled Svidrigiello) was the Grand Duke of Lithuania from 1430 to 1432. He spent most of his life in largely unsuccessful dynastic struggles against his cousins Vytautas and Sigismund Kęstutaitis.

  2. Švitrigaila - Wikipedia

    nl.wikipedia.org › wiki › Švitrigaila

    Švitrigaila (Pools: Świdrygiełło; vóór 1370 - Loetsk, 10 februari 1452) was de grootvorst van Litouwen van 1430 tot 1432. Hij was het grootste deel van zijn leven verwikkeld in een dynastieke strijd met zijn neven Vytautas en Sigismund Kęstutaitis.

  3. Švitrigaila - Wikipedia, la enciclopedia libre

    es.wikipedia.org › wiki › Švitrigaila

    Švitrigaila (c. 1370 – 10 de febrero de 1452) fue el Gran Duque de Lituania desde 1430 a 1432. 1 Pasó la mayor parte de su vida en grandes luchas dinásticas contra sus primos Vitautas y Žygimantas Kęstutaitis.

  4. Švitrigaila - Wikipedia

    it.wikipedia.org › wiki › Švitrigaila
    • Primi Anni E Ribellione Di Vicebsk
    • Lotta Contro Vitoldo
    • Lotta Contro Sigismondo
    • Dal 1440 Alla Sua Morte
    • Giudizio storiografico
    • Bibliografia

    Švitrigaila era uno dei figli di Algirdas, granduca di Lituania, e dalla sua seconda moglie Uliana di Tver'. La sua data di nascita risulta sconosciuta, ma si ritiene che fosse il figlio più giovane o il secondo figlio più giovane di Algirdas. Švitrigaila appare per la prima volta in politica nell'ottobre del 1382, quando assistette alla firma del trattato di Dubysa tra suo fratello maggiore Jogaila e i cavalieri teutonici. Gli storici ritengono che ciò indicherebbe che all'epoca Švitrigaila non aveva meno di 12 anni, per cui si potrebbe stimare la sua data di nascita prima del 1370. In un documento presentato al Concilio di Basilea, Ferrara e Firenze, Švitrigaila affermò che lui e Jogaila erano i figli prediletti di Algirdas. Prima della sua morte nel 1377, Algirdas consegnò il suo trono a Jogaila ma gli fece giurare di nominare Švitrigaila come suo erede. I rappresentanti di Jogaila non negarono apertamente l'intesa raggiunta, affermando invece che si trattava di un accordo raggiu...

    Verso l'Ungheria

    I resoconti sulle attività di Švitrigaila nel 1394–1397 sono contrastanti. La storiografia tradizionale segue la versione narrata da Jan Długosz secondo cui il lituano sfuggì ai cavalieri teutonici in Prussia subito dopo la cattura di Vicebsk: tra i più autorevoli pareri contrari a tale versione, merita di essere citato lo storico polacco Aleksander Narcyz Przezdziecki (1814-1871), il quale ritiene fallace la ricostruzione di Długosz. Probabilmente intorno al 1396 o 1397, Švitrigaila e Fedor,...

    Verso la Prussia

    Nel gennaio 1401, Vitoldo e i nobili lituani conclusero il patto di Vilnius, il quale confermava che dopo la morte di Vitoldo la Lituania sarebbe stata governata da Jogaila e dai suoi eredi, azzerando in tal modo l'ambizione di Švitrigaila di diventare un giorno granduca di Lituania. Il cronista Jan Długosz lascia intuire che l'intesa era in parte motivata dal desiderio di contenere la crescente influenza e ambizione di Švitrigaila. Secondo Il sacerdote prussiano Johann von Posilge, Švitrigai...

    Avvicinamento alla politica di Mosca e prigionia

    Per alcuni anni, Švitrigaila fu fedele a Vitoldo e lo aiutò a sottomettere Smolensk e negoziare con i cavalieri teutonici riguardo alla Terra di Dobrzyń. I nuovi territori di Švitrigaila si trovavano al confine con la Moscovia, lo Stato che tra tutti iniziò ad emergere come principale antagonista della Lituania. Proprio in virtù di questa considerazione, decise di ribellarsi ancora una volta contro Vitoldo puntando sull'appoggio di Basilio I di Mosca, il quale era inoltre genero del granduca...

    Granduca di Lituania

    Alla morte inattesa di Vitoldo nell'ottobre del 1430, i nobili lituani elessero unanimemente Švitrigaila come granduca. Tale evento rappresentò una violazione dei termini dell'Unione di Horodło del 1413, dove i baltici promisero di non eleggere un nuovo sovrano senza l'approvazione del Regno di Polonia. Al fine di ricevere i voti dei ruteni, Švitrigaila concesse medesimi diritti ai nobili cattolici e ortodossi: si trattò di uno dei pochi risultati duraturi ottenuto durante il suo breve regno....

    Colpo di stato e guerra civile

    La Polonia raggiunse il suo scopo con un'operazione ben pianificata. Quando i congiurati furono abbastanza Sigismund Kęstutaitis, a capo di essi, sorprese Švitrigaila e la sua scorta, i quali si trovavano ad Ašmjany nella notte del 31 agosto 1432. Švitrigaila riuscì a fuggire al tentativo di attacco rifugiandosi a Polock, mentre fu fatta prigioniera sua moglie, al tempo incinta,[nota 2] Anna di Tver'. Non risulta chiaro quali gruppi sostenessero Sigismund e perché. Forse i nobili lituani eran...

    Nel 1440, Sigismund Kęstutaitis fu assassinato dai nobili che sostenevano Švitrigaila, e questi tornò a governare la Podolia e la Volinia. All'età di 70 anni (o 85, secondo alcune fonti), era troppo anziano per riprendere la sua lotta per il trono lituano e, soprattutto, non godeva del sostegno del Consiglio dei nobili guidato da Jonas Goštautas, il quale nel giugno 1440 elesse Casimiro IV di Polonia, fratello del re polacco Ladislao III come granduca.Poco prima della sua morte avvenuta a Luc'k il 10 febbraio 1452, lasciò in eredità tutti i suoi possedimenti in Podolia e Volynia allo stato lituano.

    Švitrigaila fu uno dei più controversi e misteriosi personaggi nella storia del Granducato medievale.Le sue lotte politiche misero in luce le fragilità dell'alleanza polacco-lituana del 1386 e il comportamento ostile alla nobiltà polacca, la quale intendeva imporsi su quella di Vilnius e prevalere sulla comunità slava ortodossa, attirò la loro antipatia. Il sovrano si guadagnò però la reputazione di una sorta di patriota di quel tempo tra i suoi conterranei, per via del suo tentativo di salvaguardare la sovranità di uno stato indipendente. Švitrigaila si prodigò per rafforzare la sua posizione, dopo aver scongiurato con successo l'ipotesi di eventuali rapporti di vassallaggio con i crociati, effettuando delle promesse a una categoria specifica di nobili, quelli provenienti dalla Rutenia. Gradualmente legati alla Lituania sin dalla morte di Mindaugas e poi, più tardi, grazie alle conquiste effettuate da Gediminas, i ruteni accettarono di buon grado la prospettiva di ricoprire ruoli d...

    Robert I. Frost, The Oxford History of Poland-Lithuania: Volume I: The Making of the Polish-Lithuanian Union, 1385-1569, Oxford University Press, 2018, ISBN 978-01-92-56814-4.
    Zigmantas Kiaupa, Jūratė Kiaupienė, Albinas Kunevičius, The History of Lithuania Before 1795, Vilnius, Istituto di Storia Lituania, 2000, ISBN 978-99-86-81013-1.
    Daniel Z. Stone, The Polish-Lithuanian State, 1386-1795, University of Washington Press, 2014, ISBN 978-02-95-80362-3.
    Saulius A. Suziedelis, Historical Dictionary of Lithuania (ed. 2), Scarecrow Press, 2011, ISBN 978-08-10-87536-4.
  5. Švitrigaila — Wikipédia

    fr.wikipedia.org › wiki › Švitrigaila

    Švitrigaila (autres orthographes : Svidryhajła, Świdrygiełło, Svitrigaylo, Svidrigailo, Swidrigailo), 1370 - 1452 (Loutsk), fut le dernier chef de la majorité ruthène orthodoxe à occuper le trône du grand-duché de Lituanie, entre 1430 et 1432. Il fut actif dans la politique lituanienne des années 1390 jusqu'à sa mort.

  6. Talk:Švitrigaila - Wikipedia

    en.wikipedia.org › wiki › Talk:Švitrigaila

    And that was written about him was a mockery. And I do not let that someone make mockery from Grand Dukes of Lithuania. M.K 07:46, 19 May 2006 (UTC) By the way Switrigajlo ideed was popular between Ruthenians (but not Russians as currently is written) 82.135.217.131 ( talk) 10:18, 1 May 2008 (UTC)

  7. Švitrigaila - Vikipedio

    eo.wikipedia.org › wiki › Švitrigaila

    Švitrigaila-Leono, post transiro en katolikismo havis nomon Boleslao (n. proksimume 1370 - 10-an de februaro 1452) - estis Grandduko de Litovio.. Post morto de Vytautas laŭ kondiĉoj de Unio de Horodło grandduko devis esti konfirmita de Jogaila kaj polaj nobeloj, sed princoj kaj bojaroj de Grandduklando de Litovio kunveturis al sejmo en Vilno sen interkonsento kun polaj senjoroj sed kun ...

  8. Švitrigaila - Viquipèdia, l'enciclopèdia lliure

    ca.wikipedia.org › wiki › Švitrigaila

    Švitrigaila (circa 1370 – 10 de febrer de 1452) fou el Gran Duc de Lituània de 1430 a 1432. Va passar la major part de la seva vida en grans lluites dinàstiques contra els seus cosins Vytautas i Žygimantas Kęstutaitis.

  9. Švitrigaila - Švitrigaila - xcv.wiki

    es.xcv.wiki › wiki › Švitrigaila

    Švitrigaila (antes de 1370 - 10 de febrero de 1452; a veces escrito Svidrigiello ) fue el Gran Duque de Lituania de 1430 a 1432. Pasó la mayor parte de su vida en luchas dinásticas en gran parte infructuosas contra sus primos Vytautas y Sigismund Kęstutaitis .

  10. Skirgaila - Wikipedia

    en.wikipedia.org › wiki › Skirgaila
    • Biography
    • See Also
    • References
    • Bibliography

    After Algirdas' death in 1377, Jogaila became the Grand Duke. It is believed that the dynastic disputes that soon erupted between him and his uncle Kęstutis and his cousin Vytautas the Great were largely inspired by Skirgaila. It is known about his travels to the Teutonic Knights in 1379 just a year prior to the controversial Treaty of Dovydiškės. Skirgaila was the chief supporter of his brother Jogaila and helped him to imprison both Kęstutis and Vytautas in Kreva castle during the Lithuanian Civil War (1381–1384). Some historians speculate that Kęstutis' death after a week in prison was in fact assassination carried out by Skirgaila. As a reward for a job well done, Skirgaila received the Duchy of Trakai. When Jogaila was preparing for the Union of Kreva, Skirgaila was actively involved in the negotiations and even headed a diplomatic mission to Poland. The negotiations succeeded and Jogaila married Jadwiga of Poland and was crowned as King of Polandin 1386. He appointed Skirgaila...

    Vytautas Spečiūnas, ed. (2004). "Skirgaila". Lietuvos valdovai (XIII-XVIII a.): enciklopedinis žinynas (in Lithuanian). Vilnius: Mokslo ir enciklopedijų leidybos institutas. p. 54. ISBN 5-420-01535-8.

    Frost, Robert (2015). The Oxford History of Poland-Lithuania. The Making of the Polish-Lithuanian Union, 1385—1569. Oxfrod. ISBN 978-0-19-820869-3.

  11. People also search for